29° Gran Premio Fotografico per stampe in Bianco e Nero – Terza serata

Siamo giunti alla terza serata del nostro Gran Premio per stampe in Bianco e Nero. Ben 16 gli autori di oggi:

Giampaolo ALOISIO, Paolo ARGENZIANO, Michela BIN, Maurizio COSTANZO, Morena COTTERLE, Lucia CREPALDI, Gianfranco CREVATIN, Fabrizio DEGRASSI, Gianfranco FAVRETTO, Silvano MATKOVICH,  Olga MICOL, Ernesto PETRONIO, Paolo PITACCO, Alessandro SARTI, Furio SCRIMALI, Massimo TOMMASINI.

La giuria, composta da Walter BÖHM, Tullio FRAGIACOMO e Fulvio MERLAK ha decretato la seguente classifica della serata:

5° Paolo ARGENZIANO

4° Lucia CREPALDI

3° Silvano MATKOVICH

2° Gianfranco FAVRETTO

1° Furio SCRIMALI

Nel corso della serata è stata anche inaugurata la mostra del Portfolio “PUBBLI … CITTA’” con le foto di: Walter BOHM, Giampaolo ALOISIO, Michela BIN, Anna BUCHHOFER, Fabrizio DEGRASSI, Fabrizio FABRIS, Olga MICOL, Alessandro SARTI e Scilla SORA.

4-gennaio-1

Audiovisivi dei Soci

Mercoledì 28 dicembre 2016

Nel corso della serata dedicata agli audiovisivi, sono state proiettate le seguenti produzioni:

di Liberia GRACCO – “TRE GIOIELLI DEL GOLFO DI NAPOLI”

di Roberto GURRADO – “PIANGERO'”

di Marinella ZONTA – “ROCKY HORROR”

di Claudio URIZZI – “STALAG 339”

di Olga MICOL – “BUENOS AIRES 1976-2016”

di Ernesto PETRONIO – “SOLSTIZIO ALLA CENTA”

Nel corso della serata sono state presentate le opere che sono state inserite nella rivista “Incontri” del Circolo Fincantieri-Wärtsilä. Come copertina è stata scelta l’opera di Maurizio COSTANZO, e ancora di Maurizio è la foto dei tetti e del campanile di San Giusto. Sempre di San Giusto, ma sotto la neve, è la foto di Furio SCRIMALI. All’interno della rivista sono “comparse” anche Scilla SORA e le sue corsiste al Corso di Cucina!

«Una serata con Davide Del Degan, regista triestino»

Delde è in primo luogo un bravo ragazzo. I genitori gli hanno insegnato che “prima si studia e poi eventualmente si rincorrono i sogni…”. Così Davide ha finito la scuola e l’università. Poi ha appeso al chiodo diploma e laurea e si è dedicato alla sua passione, la regia.

Ha iniziato come cameraman e montatore, è passato poi a ruoli di assistente alla regia e assistente di produzione per diverse produzioni cinematografiche. Dal 2000 ha studiato al Drama Acting Center a Ljubljana e ha partecipato a diversi workshop internazionali a Roma, Milano e Zagabria. Dal 2002 ha iniziato la collaborazione con molte produzioni e agenzie come regista di documentari, cortometraggi, spot e produzioni teatrali. È autore dei cortometraggi: “Favola zingara”(2009), “Il prigioniero”(2007), “Interno 9”(2004), “Habibi” (2011). “Habibi” ha ricevuto il premio della critica cinematografica Nastro d’argento 2011 a Taormina come miglior cortometraggio assoluto. Con “Interno 9” ha vinto il premio della stampa straniera Golden Globe e la nomination al David di Donatello come miglior cortometraggio.

Da anni un suo spettacolo allieta le nostre estati e il periodo natalizio. È regista infatti di “Un caffè dal barone”, spettacolo incentrato sulla figura e la vita del barone Revoltella, raccontata attraverso il dialogo tra il protagonista e un caro amico. Si svolge in una scenografia di grande suggestione, attraverso le sale del suo palazzo. Lo spettacolo questa estate ha tagliato il traguardo degli 8.000 spettatori.

Tiene, per “I mestieri del cinema”, workshop di regia organizzati dalla Cappella Underground e promossi assieme alla Friuli Venezia Giulia Film Commission.

Ad oggi il suo maggior successo è “L’ultima spiaggia”, documentario girato con Thanos Anastopoulos interamente a Trieste, che ha rappresentato l’Italia al 69° Festival di Cannes, Selezione Ufficiale, Special Screenings. C’è voluto un anno di riprese, la pazienza del dialogo e dell’incontro per consentire a Davide e Thanos di entrare a contatto con i frequentatori del Pedocin, parlarci, comprendersi reciprocamente, per poi raccontare e farsi raccontare un microcosmo che solo nella sua e nostra città può esistere.

Ma sentiremo ancora molto parlare di Davide Del Degan e questo gli auguriamo.

Marinella ZONTA

33a Cena degli auguri e Bellissima 2016

bellissima-2016-walter-bohm
Ieri sera i Soci presenti alla nostra “33a Cena degli Auguri” hanno decretato “Bellissima” la fotografia di Walter BÖHM che si era classificata al Primo Posto nella quinta serata per Stampe a Colori del “28° Gran Premio Fotografico Fincantieri-Wärtsilä” (1° giugno 2016).
Al Secondo Posto ex-aequo ancora una fotografia di Walter BÖHM  ed una di Silvano MATKOVICH.
Al Quarto Posto ex-aequo un’immagine di Gianfranco CREVATIN ed una di Giorgio PLAZZI.
20161218_000215aaa