13414718_1751914905052625_2042294271_n

La fotografia e la psicologia – Incontro con Elis Miliani

“La Fototerapia: capire la psiche attraverso le immagini”

Una foto è molto più di un’immagine per quanto bella possa essere; è un legame con il nostro passato, una conferma che siamo esistiti che abbiamo vissuto, com’eravamo, quanto siamo cambiati e ci aiuta concretamente a immaginarci nelle diverse fasi della nostra vita.

«Un buon fotografo è una persona che comunica un fatto, tocca il cuore, fa diventare l’osservatore una persona diversa.» (Irving Penn)

La macchina fotografica non rappresenta soltanto l’altro, il fotografo, ma anche tutti gli altri che guarderanno queste foto.

Il soggetto ha l’impressione di trovarsi di fronte a una testimonianza oggettiva della realtà, dimenticando che essa non è altro che una sua costruzione simbolica. E, in quanto tale, dipende da chi l’ha scattata ma al tempo stesso può essere variamente interpretata dai fruitori, poiché non esiste una sola realtà ma più realtà a seconda dei punti di vista.

Le foto suscitano una serie di ricordi, le immagini risvegliano esperienze emozionali del passato e ridanno vita a sentimenti dimenticati ed è questa la meraviglia che possono suscitare. Sono un legame con il passato. I soggetti della fotografia rimangono sempre uguali, il passare del tempo non li sfiora… ma è un momento fissato sulla carta, un attimo che subito dopo non c’è più.

Le foto forniscono a tutti, a prescindere dall’età, un modo in più di vedere ed essere visti, di essere notati; se osserviamo il fenomeno dei social media ci possiamo rendere conto di quanto le persone abbiano la necessità di mostrare agli altri quello che fanno durante le loro giornate, condividere i loro pensieri e le loro emozioni. Le foto che vengono postate su Facebook e altri social spesso riflettono un modo di vivere e di essere poco realistico poiché incompleto di tutte le sfaccettature che una persona ha. Ognuno mostra ciò che vuole che gli altri vedano: volti sorridenti, vacanze, posti da sogno; dimostrare al mondo di essere felici, soddisfatti e appagati. Una vita attraverso le immagini che però non mostrano tutta la realtà della persona.

Durante l’incontro parleremo dell’utilizzo delle foto durante le sedute in psicoterapia, come vengono analizzate le foto, cosa si osserva, la personalità di chi viene fotografato e di chi fotografa, parleremo del colore come sensazione che viene recepita dal nostro cervello e che effetti ha sul nostro organismo, sul nostro atteggiamento psicologico e sulle scelte che facciamo nel quotidiano.

Osservare una foto e spiegarsi tramite una foto a volte è molto più facile che dire le cose attraverso le parole; la macchina fotografica come le foto possono rivelarsi un ottimo strumento terapeutico mediante il quale sanare la frattura tra il soggetto e l’ambiente.

Dott.ssa Elis MILIANI

Psicologa-Psicoterapeuta

Oggi graditi ospiti 2 soci del Gruppo Fotografico Fotofobia 99 di Monastier (Treviso) interessati all’argomento svolto: i signori LUCCHETTA (padre e figlio).

A margine della serata di mercoledì 8 giugno sul tema “La fotografia e la psicologia”, la Dottoressa Elis Miliani ha avanzato a tutti i Soci del nostro Circolo l’allegata proposta.
Approfittiamo dell’occasione per rinnovare alla Dottoressa Miliani il nostro sentito ringraziamento per la sua presenza presso il nostro Circolo.
Unable to display PDF
Click here to download

13340537_1748853838692065_993719_o

Ultima serata Gran Premio e inaugurazione mostra “Tanti per Tutti”

Serata pregna di appuntamenti oggi che vede il concludersi della 28esima edizione del Gran Premio Fotografico con la quinta e ultima serata dedicata alle stampe a colori.
Hanno partecipato 9 autori: Walter BÖHM, Lucia CREPALDI, Lorenzo FEURRA, Rosanna KOSUTA, Olga MICOL, Ernesto PETRONIO, Giorgio PLAZZI, Roberto RIVA e Diego SALVADOR.

13313816_1748854002025382_169956360_o

La giuria composta da Renata DEGANELLO, Fulvio MERLAK e Maurizio ZAFRET ha selezionato le cinque opere vincitrici della serata:

5) Lucia CREPALDI
4) Giorgio PLAZZI
3) Diego SALVADOR
2) Roberto RIVA
1) Walter BÖHM

Complimenti a Walter BÖHM che si aggiudica anche il primo posto nella classifica finale della sezione Stampe a Colori del Gran Premio con 22 punti, seguito da Furio SCRIMALI (20 punti) e Giorgio PLAZZI (18 punti).

Scarica qui la classifica finale del 28° Gran Premio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma come vi avevamo anticipato prima, la serata non è finita qui.
Oggi è stata inaugurata anche la mostra delle opere dei quattro autori del nostro Circolo che hanno partecipato all’iniziativa FIAFTanti per Tutti” sul tema del volontariato.

tpert
In mostra opere di Maurizio COSTANZO, John GUBERTINI, Olga MICOL e Marinella ZONTA.

A conclusione della serata, sono stati consegnati i premi agli autori che hanno vinto l’11° Universo Portfolio.

 

13223505_10209621480673369_1669380891_o

«Street Iphoneography» – Mostra di Enrico Patacca

18 maggio 2016 – 24 giugno 2016

«Street Iphoneography»

Mostra di Enrico Patacca

 È lo stato mentale che mi trasforma in esploratore dei luoghi della quotidianità. È intuizione e stupore nel cogliere frammenti dell’ordinario. È occasione di ritrarre soggetti inconsapevoli in un momento di spontaneità. È visione istantanea di equilibri formali, in trame di contrasti. È narrazione di eventi abituali in chiave surreale. È attenzione selettiva verso stati minimi del reale nell’istante in cui si rendono palesi. È percezione di relazioni tra soggetti, oggetti e contesti. È composizione di forme attinte dall’informe o dal conforme.

Enrico PATACCA

 

Enrico Patacca ha 59 anni ed è Medico. È Socio del Circolo Fotografico Veronese fin dal 1983. Questi i risultati da lui ottenuti nei Concorsi: 358 opere ammesse in 181 Concorsi FIAF con 65 Premi; 384 opere ammesse in 128 Concorsi FIAP con 65 Premi, fra cui Premio per il Miglior Autore Assoluto nel Circuito francese (composto da 7 Saloni) e in quello austriaco (composto da 4 Saloni), 7 PSA Gold Medal, 4 FIAP Gold Medal, 3 FIAP Silver Medal, 2 FIAP Bronze Medal, 35 Premi vari, 11 Menzioni d’Onore, 50 riproduzioni su Cataloghi FIAP, Riviste Fotografiche (“Reflex”, “Tutti Fotografi”, “Fotografare”, “Oasis”, “Meridiani”, “Il Fotoamatore”), Annuari e Monografie FIAF. Secondo Premio al Nikon Photo Contest International (1990-91), Menzione d’Onore al Nikon Photo Contest International (1988-89). Onorificenze AFIAP nel 1990, EFIAP nel 1995. Medaglia d’Oro al Concorso “Al Thani”(in Qatar) nel 2010. Primo Premio assoluto (Gran Prix) al Concorso “Al Thani”(in Qatar) nel 2016.

Presente alla mostra anche il fotografo ungherese Gyula Salusinszky

13246001_10209621559635343_1104898986_n

13225228_10209560532989715_1259524534_o

11° Universo Portfolio

Archiviata la decima edizione, il Circolo Fincantieri-Wärtsilä propone l’“11° Universo Portfolio”, selezione per Portfolio realizzati in Stampe in Bianco & Nero oppure a Colori, a tema libero.

Il Portfolio Fotografico (come afferma lo storico e critico Augusto Pieroni nel suo ultimo, apprezzatissimo libro intitolato “Portfolio!”) «è una sequenza di fotografie, sia essa un progetto coerente o una semplice raccolta».

La selezione delle opere si è svolta ieri e sono stati presentati quattro lavori:

“Al fiume” di Lucia CREPALDI

“Ultimi pescatori” di Manuela CECCOTTI e Roberto RIVA

“Nilla: una storia conclusa” di Maurizio COSTANZO

“In nomine Patris” di Renata AGOLINI

La giuria composta da Renata DEGANELLO, Fulvio MERLAK e Furio SCRIMALI ha decretato la seguente classifica:

1° – Maurizio COSTANZO

2° – Renata AGOLINI

3° – Manuela CECCOTTI e Roberto RIVA

Le opere della Mostra “Piccoli mondi 2016“, comprendente i tre portfolio della serata e i tre portfolio vincitori di “11° Microcosmi“, saranno esposte al pubblico presso la “Sala Fenice” a partire da mercoledì 29 giugno 2016 fino a venerdì 19 agosto 2016.